BENESSERE ACUSTICO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il benessere acustico è un’esigenza preminente fra quelle che,

nell’ambiente abitato, concorrono a determinare

il comfort abitativo e la qualità della vita

 

 

Il comfort abitativo è una condizione di benessere che si crea all’interno di un ambiente in funzione di quattro fattori:

 

 

>> TERMICI ED IGROMETRICI

Temperatura e umidità dell’aria, velocità, temperatura media radiante

 

 

>> BIOFISICI

Campi elettromagnetici, qualità dell’aria

 

 

>> ACUSTICI

Rumori provenienti da stanze vicine, da fonti esterne, da fonti meccaniche

 

 

>> OTTICI

Luce, sia artificiale che naturale, effetti ottici, colori

 

 

Il benessere acustico, pur non essendo fondamentale ai fini della sopravvivenza (come ad esempio lo è la nutrizione), sta assumendo sempre maggior importanza poiché ai nostri bisogni primari si vanno sommando bisogni secondari, generati dal modo di vivere in una società sempre più rumorosa e caotica.

 

Alla proliferazione dei bisogni consegue un aumento dei disturbi fra i quali in primo piano, si pone “l’inquinamento acustico“, della cui origine sono, in varia misura, responsabili lo sviluppo della tecnologia, la moltiplicazione delle macchine, l’aumento dei flussi di traffico, la sovrappopolazione delle citta’ ed altri fattori ancora.

 

Fonti di inquinamento acustico a cui siamo sottoposti nella vita quotidiana: il grafico mostra il livello in Decibel di alcuni comuni fenomeni acustici.

 

Il rumore indesiderato è una forte distrazione sia nell’ambiente domestico che in quello lavorativo: esso non porta solo ad una perdita della concentrazione, ma in molti casi può anche portare ad una condizione di stress da rumore.

 

Le difficolta’ che sorgono nell’intervenire con efficacia sulle sorgenti del rumore mostrano chiaramente che la via da seguire consiste nella realizzazione di adeguati isolamenti acustici, soprattutto a difesa delle zone destinate al riposo ed alla normale permanenza.

 

120-140 dB danno permanente all’udito

 

110-120 dB dolore fisico ai timpani

 

85-105 dB danni psichici, neurovegetativi, all’udito

 

60- 80 dB senso di affaticamento con possibili danni psichici

 

40-55 dB intolleranza, possibile disturbo del sonno

 

0-25 dB perfetta tolleranza, nessun problema

 

 

Incidenza dell’intensità del rumore sull’organismo umano

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI T2D

Resta sempre aggiornato sulle ultime novità dal mondo dell'edilizia, scopri materiali costruttivi all'avanguardia e i loro impieghi più interessanti e scopri i consigli dei nostri esperti. Entra nel mondo T2D.

 SISTEMA TRIS®

SAFETY LAB CENTRO ITALIA

MURATURA ARMATA 2.0

L'ITALIA, UNA STORIA DI LATERIZI

PrintShare