Login ‹ T2D

 

LA MASSIMA SICUREZZA NELLE ZONE AD ELEVATO RISCHIO SISMICO

 

Il Consorzio POROTON® Italia è il precursore nel campo delle strutture in muratura armata in Italia, avendo avviato ricerche, studi e sperimentazioni in questo campo fin dall’inizio degli anni ’80, ricerche che hanno condotto nel 1984 all’ottenimento di un “Certificato di idoneità tecnica” per un sistema costruttivo di muratura armata POROTON® con notevole anticipo rispetto alle normative nazionali.

Il sistema costruttivo “muratura armata” presenta, oltre ad una notevole duttilità, anche capacità di assorbire sforzi di trazione e per tale ragione il suo comportamento è più “simile” a quello delle strutture a setti in calcestruzzo armato che non alle strutture in muratura normale, e rappresenta la naturale evoluzione delle strutture in muratura portante per le zona a maggior rischio sismico.

 

La muratura armata è un sistema costruttivo che consente di:

  • realizzare costruzioni in zona sismica senza la necessità di dover aumentare gli spessori dei muri di piano in funzione dell’altezza del fabbricato;

 

  • risparmiare sui costi di costruzione usando manodopera non specializzata e le normali attrezzature di un “piccolo” cantiere;

 

  • realizzare edifici in muratura portante di qualsiasi forma e distribuzione planimetrica senza l’obbligo di rispettare limiti massimi tra l’interasse dei muri;

 

 

 

I blocchi per muratura armata devono avere conformazione geometrica che consenta di ottenere dei vani, per l’inserimento delle barre di armatura verticali, di forma tale che vi si possa inscrivere un cilindro di diametro minimo pari a 6 cm.

I giunti di malta sia orizzontali che verticali devono essere riempiti di malta, quindi non è possibile utilizzare blocchi di tipo “ad incastro”.

 

 

CARATTERISTICHE DEI MATERIALI E DISPOSIZIONE DELLE ARMATURE

 Blocco in laterizio

– Semipieno liscio e foratura Ø ≤ 45%

 

 Malta

– Classe malta ≥ M10
– Conglomerato cementizio ≥ C12/15 (per vani verticali)

 

 Armature verticali

– 2 cm² da collocarsi in angolo, in intersezione, in corrispondenza di aperture e ad interasse ≤ 4m
– % di armatura compresa tra 0,05% e 1,0% sull’area lorda della muratura
– Ancoraggi alla fondazione:
  Predisposizione di ferri di richiamo
  Perforazione e innesto chimico

 

 Armature orizzontali

– Staffe di diametro ≥ 5mm e ad interasse ≤ 60cm
– % di armatura compresa tra 0,04% e 0,5% sull’area lorda della muratura
– Ancoraggi all’armatura verticale:
  Ferri giuntati alle estremità
  Ferri tralicciati
  Ferri con forchetta alle estremità

 

PrintShare