COMPLESSO COMMERCIALE

MILANO CORSO COMO

LA TRADIZIONE DEL LATERIZIO PER UN PROGETTO ALTAMENTE INNOVATIVO

Il laterizio è uno materiali da costruzione di più antica applicazione, simbolo indiscusso della tradizione costruttiva italiana.

L’innovazione tecnologica ha portato negli ultimi anni nuove procedure di trasformazione della materia prima in prodotti finiti. Il laterizio può garantire oggi elevatissimi standard qualitativi e fornire risposte adeguate alle esigenze della moderna progettazione.

Complesso commerciale

Milano Corso Como

 

 

Ubicazione e clima: Area Metropolitana

 

Zona climatica: E

 

Muratura: Tris® tamponamento

 

Dimensioni: 37x26x19 cm

 

Trasmittanza termica “U”: 0,185 w/m²K

 

Potere fonoisolante “Rw”: 56 dB

 

Il complesso residenziale-commerciale, ideato dallo studio “Muñoz Albin” di Houston (USA), è costituito da due edifici ad uso misto, commerciale ai piani terra e residenziale ai piani superiori.

Il progetto propone un piano volumetrico che rispetta le proporzioni degli edifici esistenti ed offre una visuale da corso Como verso la piazza sopraelevata tramite un angolo acuto che accentua la percezione della via pedonale.
Gli edifici seguono la pendenza del passaggio con volumi sempre più verticali che dialogano con la città circostante.

Attraversando il percorso tra gli edifici si ha la percezione di passare da un quartiere commerciale-residenziale storico, tipico milanese, ad una città moderna, che ha inizio con l’arco del Garibaldi Building Center.

Al piano terra sono presenti attività commerciali con ampie parti vetrate, che si staccano dalle unità residenziali (oltre 50) disposte ai piani soprastanti. Le unità residenziali comprendono terrazze e giardini sopraelevati di diverse forme e configurazioni che sembrano interpretare la complessità della città moderna. Le unità residenziali dispongono di soluzioni tecnologiche innovative che contribuiscono alla qualità ed al comfort dei loro occupanti.

La struttura portante degli edifici è realizzata con travi e pilastri in cemento armato.

La facciata dei piani superiori e dei corpi scala presenta un rivestimento in pietra, materiale molto pesante che necessita di un fissaggio meccanico oltreché chimico. Per questo le pareti perimetrali di tamponamento richiedevano un prodotto che garantisse elevati standard di isolamento termico, acustico ma soprattutto sicurezza strutturale.

Un’attenta valutazione e selezione da parte dei progettisti ha portato alla scelta del blocco NormaTris® S37.

 

I tre elementi che compongono Tris® (laterizio interno – pannello isolante in Neopor® – laterizio esterno) sono agganciati meccanicamente mediante un sistema concepito e brevettato da T2D®.

Il sistema di aggancio, cosituito da 4 clips in acciaio che si uniscono saldamente ai laterizi, garantisce una tenuta totale della parete.

L’esito delle prove di trazione ha mostrato come la resistenza del sistema di aggancio dei blocchi Tris® arrivi addirittura alla rottura degli elementi in laterizio prima del completo distacco.

La soluzione Tris® per le murature perimetrali ha contribuito significativamente al raggiungimento dei traguardi prefissati:

  • alta efficienza energetica

 

  • elevato isolamento acustico

 

  • sicurezza strutturale

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI T2D

Resta sempre aggiornato sulle ultime novità dal mondo dell'edilizia, scopri materiali costruttivi all'avanguardia e i loro impieghi più interessanti e scopri i consigli dei nostri esperti. Entra nel mondo T2D.

 SISTEMA TRIS®

SAFETY LAB CENTRO ITALIA

MURATURA ARMATA 2.0

L'ITALIA, UNA STORIA DI LATERIZI

PrintShare