EDIFICIO RESIDENZIALE ROCCA DI MEZZO

Edificio residenziale Rocca di Mezzo

Roma


Ubicazione e clima: Area Metropolitana

Zona climatica: D

Muratura: Tris® tamponamento e Linea Acustica®

Dimensioni Tris®: 47x25x25 cm

Trasmittanza termica “U” Tris®: 0,171 w/m²K

Potere fonoisolante “Rw” Tris®: 59 dB

Dimensioni blocco acustico: 30x30x19 cm

Trasmittanza termica “U” blocco acustico: 0,654 w/m²K

Potere fonoisolante “Rw” blocco acustico: 56 dB


Progettisti: Insula Architettura e Ingegneria srl
Arch. Eugenio Cipollone, Arch. Paolo Orsini, Ing. Roberto Lorenzotti 

Collaboratori prog. architettonico: Arch. Paolo Diglio, Arch. Stefano Fava, Arch. Andrea Giuffrida

Prog. strutture, imp. idrici e meccanici: Inea srl

Prog. imp. elettrici: Ing. G. Giovannella

Impresa: Di.Cos. s.p.a.


 

L’intervento riguarda la demolizione di una villa plurifamiliare e sua sostituzione con un nuovo edificio residenziale che ospita 18 appartamenti, in un contesto naturale di pregio che determina il vincolo di tutela paesaggistica al quale è sottoposto l’intervento. Il volume dell’edificio, ampliato nel rispetto delle leggi regionali, è articolato in tre blocchi verticali di proporzioni simili che si dispongono sul lotto assecondando e sfruttando le curve di livello del terreno in decisa pendenza.

Criterio guida del progetto, fin dalle prime fasi di impostazione, è stata la ricerca del minore impatto volumetrico; si è perciò contenuta l’altezza entro i limiti degli edifici circostanti, al fine di non alterare lo skyline delle propaggini urbane sull’area naturale. Si è prestata particolare attenzione a realizzare il minore consumo di suolo possibile, attraverso una attenta distribuzione delle unità immobiliari, che insistono sul sedime dell’edificio precedente, con una sistemazione a giardino sul resto dell’area. La composizione dell’edificio intende evitare l’effetto barriera della costruzione rispetto alla strada limitandone l’ingombro percettivo, sfalsando i due piani di facciata verso la strada e dando la massima trasparenza al corpo distributivo centrale, ingresso e ballatoi, per consentire la percezione del panorama retrostante.

Il progetto ha posto particolare attenzione alla qualità complessiva del manufatto, rispettando i più elevati standard in termini di sostenibilità ambientale e di prestazioni energetiche, realizzando un involucro altamente performante, combinato con l’utilizzo di fonti rinnovabili (impianto solare fotovoltaico e termico) e di impianti termici ad alta efficienza (impianti ibridi a pompa di calore con serbatoi di accumulo termico), che ha consentito di ottenere la certificare l’immobile in Classe Energetica A4. L’involucro è costituito da murature di tamponamento confezionate impiegando monoblocchi preassemblati con isolante battentato TRIS, sistema costruttivo che prevede anche la totale correzione dei ponti termici. Nel rispetto dei requisiti acustici, molto importanti per contesti plurifamiliari, si è fatto ricorso a tecnologie di realizzazione degli elementi di separazione e di involucro che consentissero di garantire le prestazioni richieste dalla normativa. Questo, quindi, è stato elemento di guida per la scelta del blocco POROTON ACUSTICO, che risponde a tutti i requisiti del progetto.

TRIS TAMPONAMENTO 47X25X25

BLOCCO ACUSTICO 30X30X19

 

 

Il giudizio della giuria

Il progetto costituisce un eccellente esempio di architettura residenziale plurifamiliare, sotto molteplici punti di vista: paesaggistico, architettonico ed ingegneristico.
Sotto il profilo paesaggistico è stato particolarmente apprezzato l’inserimento dell’edificio in un contesto sensibile attraverso un volume attentamente studiato per forma, dimensione, orientamento, col fine di mitigare l’impatto sul paesaggio circostante. Di particolare interesse risulta la sagoma dell’edificio nel suo insieme che si integra molto bene con l’andamento del terreno.
Sotto il profilo architettonico, ad una apparente semplicità di linguaggio e di distribuzione, si associa un’attentissima cura dei dettagli di facciata che definiscono l’involucro delle residenze, quest’ultime tutte con doppia o tripla esposizione, con ampie terrazze e viste puntualmente studiate per incorniciare il paesaggio circostante.
Sotto il profilo ingegneristico il progetto risulta estremamente curato e performante, grazie anche ad un esemplare utilizzo della muratura di tamponamento in monoblocchi preassemblati con isolante accoppiato ad elevate prestazioni termiche, che garantisce eccellenti prestazioni energetiche, di isolamento acustico, di risposta del fabbricato alle azioni sismiche, nonché dei divisori interni, per l’appunto in POROTON, dotati di elevate prestazioni acustiche a favore del comfort abitativo.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI T2D

Resta sempre aggiornato sulle ultime novità dal mondo dell'edilizia, scopri materiali costruttivi all'avanguardia e i loro impieghi più interessanti e scopri i consigli dei nostri esperti. Entra nel mondo T2D.

 SISTEMA TRIS®

SAFETY LAB CENTRO ITALIA

MURATURA ARMATA 2.0

L'ITALIA, UNA STORIA DI LATERIZI

PrintShare