Login ‹ T2D
Tipi e dimensioni mattoni per interno o esterno

Tipi e dimensioni mattoni per interno o esterno

I mattoni sono i materiali da costruzione caratterizzati da forme ben precise e da ottima resistenza meccanica, scopri con noi in questo articolo i tipi e le dimensioni mattoni più utilizzati.

Sono adoperati in edilizia per formare solai, costruire pereti, siano esse portanti, per tramezzature oppure per tamponature. Sono realizzati ponendo l’impasto base in appositi stampi.

I pezzi sono poi essiccati, e successivamente cotti in forni a temperatura variabile da 800°C a 1200°C.

Tipologie e dimensioni mattoni

mattoni da costruzione per assolvere il loro compito devono possedere determinate caratteristiche, la prima è di tipo geometrico ossia devono possedere una forma a parallelepipedo con le dimensioni mattoni ben specificate che solitamente sono multipli di uno stesso modulo, ad esempio 12x24x24 cm.

Questa caratteristica è essenziale perché velocizza le operazioni della posa in opera e riduce gli sfridi e i residui che alla lunga diventano economie.

Un’altra caratteristica dei mattoni che distingue la diversa tipologia è il materiale con il quale vengono realizzati.

-In terra cruda: realizzati con impasto semplice di argilla naturale (terra) e acqua.

Si versa l’impasto negli stampi, si lasciano essiccare al sole senza cuocerli, si aggiunge della paglia sminuzzata o trucioli di legno ad evitare lesioni durante l’essiccamento.

Hanno proprietà isolanti ed ecologiche ma oramai in disuso o usati sporadicamente.

-In laterizio: sono mattoni realizzati con un impasto di argilla a pasta porosa. L’impasto è posto negli stampi e lasciato essiccare, infine i pezzi vengono cotti ad alta temperatura 800-1200°C in forno.

In base al modo come vengono posti in opera si distingue:

-Posa in opera a faccia vista: dopo la loro posa i mattoni non sono ricoperti o intonacati, pertanto è richiesta una vista esteticamente soddisfacente e ben curata, la muratura deve essere impermeabile e resistente agli agenti atmosferici e inquinanti.

Mattoni in base alla percentuale di fori

-Mattoni pieni: si indicano i mattoni con percentuale di fori fino al 15%. Sono più pesanti, in media 2,8 kg al pezzo e sono dei buoni isolanti sia termicamente che acusticamente.

-Mattoni semipieni: la percentuale dei fori è compresa tra il 15% e il 55%.

-Mattoni forati: con percentuale di fori superiore al 55% sono generalmente usati per tramezzature, fodere di muri in cantina ecc.

Mattoni in base al processo di produzione

-Mattoni stampati/pressati: l’impasto è posto in stampi che danno la forma ai singoli mattoni.

-Mattoni estrusi: dall’impasto plastico creato in precedenza si formano dei lunghi filoni che sono tagliati a distanze fisse ottenendo i vari pezzi.

Mattoni: dimensioni

Le misure standard per i mattoni pieni sono due.

Con riferimento al mattone pieno unificato inglese la proporzione tra i 3 lati è di 2:3:6, quindi con misura 8,5 cm x 10,5 cm x 21,5 cm. Non sono misure modulari. Mentre il mattone pieno unificato italiano ha proporzione di 1:2:4, ogni lato misura il doppio dell’altro ossia 6x12x25cm e quindi sono a carattere modulare.

Mattoni per interno

Per i mattoni ad uso per interni è bene optare per mattoni di tipo ecologico, sono traspiranti, robusti e leggeri. Il mattone in cotto ha sempre un fascino particolare e interessante se usato per gli interni, conferisce calore e comfort accogliente.

Mattoni per esterno

Come già accennato i mattoni per esterno devono essere resistenti alle intemperie ed essere impermeabili. Sono molto usati pure per le pavimentazioni esterne, infatti l’idea di pavimentare terrazze e vialetti con mattoni è sempre esteticamente valida.

 

| Ti potrebbe interessare anche: I vantaggi della murata armata

PrintShare