Mattoni termici: nessuna dispersione e bollette più leggere

Sia che si parli di nuove costruzioni quanto di ristrutturazioni, utilizzare materiali ad alte prestazioni termiche aiuta a migliorare il comfort domestico e a risparmiare in maniera consistente in bolletta, grazie al risparmio energetico ottenuto e alla limitazione di dispersione del calore che si può calcolare in percentuali anche del 70% a seconda della zona climatica. Costruire una casa con i criteri ad emissioni quasi zero è ovviamente più semplice, fin dalla progettazione verranno considerati materiali come mattoni termici e blocchi per cappotto termico, che scongiureranno fin dall’inizio la presenza di ponti termici e punti di dispersione del calore. Nelle ristrutturazioni, invece, la questione è più delicata, ed entrano in gioco la qualità dell’azienda scelta e le tipologie di intervento messe in atto.

Cosa succede se l’edificio non è ben isolato

Quando ci sono carenze a livello di isolamento nell’edificio si va incontro a conseguenze che incidono sulla salute e sul portafoglio. Prima di tutto, si formano ponti termici, ovvero quei punti di discontinuità nel materiale che forma l’involucro dell’edificio, e che fanno disperdere energia dall’interno dei locali. Succede così che, in inverno, si formeranno punti freddi che il riscaldamento domestico cercherà di sopperire consumando più energia. Questo porta anche alla formazione di condensa, che si accumulerà nelle zone più fredde, creando disagi come muffe e pareti umide, con un conseguente peggioramento della qualità dell’aria interna, che può causare problemi respiratori e fastidiose allergie.

Anche nei mesi estivi, i ponti termici si rivelano problematici per il mantenimento del benessere all’interno delle abitazioni. Infatti, facendo disperdere l’energia, la climatizzazione risulterà meno efficiente e “l’effetto fresco” verrà ridotto sia in intensità che in durata.

Muri perimetrali: mattoni termici e blocchi isolanti

Isolare termicamente le mura perimetrali significa ridurre in maniera significativa le dispersioni di calore per trasmissione. Ne consegue la riduzione del fabbisogno energetico della casa che si traduce in bollette più basse e minore utilizzo di fonti non rinnovabili, quelle fossili, che sono la prima causa dell’inquinamento delle nostre città. Per isolare termicamente l’involucro delle abitazioni esistono oggi materiali ad alte prestazioni, anche di origine naturale, che sono quindi compatibili con le nuove filosofie di architettura sostenibile. I blocchi in laterizio ECOPOR®, prodotti da T2D, ottenuti impiegando esclusivamente materiali naturali quali argilla e farina di legno, quest’ultimo utilizzato per alleggerire il blocco e renderlo più traspirante. Il risultato è un blocco 100% ecosostenibile con proprietà elevate di isolamento termico e acustico. Tra l’altro, utilizzare questa tipologia di blocchi rende più duratura la tenuta della coibentazione rispetto ai tradizionali cappotti termici a pannelli, che con l’impiego di questi materiali, diventano superflui.

Muri di tamponamento, attenzione alla traspirazione e all’isolamento

I muri di tamponamento possono essere muri portanti, oppure elementi che chiudono verticalmente i telai degli edifici. Per gli edifici con intelaiatura costituita da struttura portante in cemento armato, pilastri e solai, le tamponature sono composte da blocchi in laterizio. L’importanza della corretta progettazione e messa in opera di queste tipologie di strutture è essenziale per proteggere l’edificio dagli agenti atmosferici, è quindi necessario utilizzare prodotti e materiali impermeabili, ma traspiranti, così da limitare gli accumuli di condensa all’interno dell’ambiente e, contemporaneamente isolare termicamente l’abitazione.

Per limitare o addirittura, azzerare la dispersione di calore nei muri di tamponamento si posso utilizzare blocchi preformati con materiale isolante. E’ il caso dei sistemi Tris®, blocchi con percentuale di foratura φ ≤ 55% studiati appositamente per garantire alte prestazioni termiche nella realizzazione dei muri di tamponamento. Questa particolare tipologia di mattone è costituita da tre parti preassemblate che formano un blocco unico al cui interno viene posizionato un isolante specifico, il Neopor®. In questo modo i mattoni in laterizio Tris® riescono ad isolare termicamente i muri di tamponamento garantendo un taglio termico perfetto. Scongiurati così i ponti termici, gli edifici non disperdono calore, così da rendere le abitazioni anche più confortevoli.

Pezzi speciali per isolare punti più difficili

Altri elementi da considerare nella costruzione di un edificio che risulti termicamente isolato in maniera performante, sono i punti di criticità più elevati, ovvero quelle parti del telaio che sono più a rischio di ponti termici e quindi di dispersione incontrollata di calore. Parliamo principalmente degli elementi angolari, ma anche dei copri cordoli e i sottofinestra, parti molto delicate che richiedono particolare attenzione in fase costruttiva, e che devono essere quindi realizzate con la massima cura e perizia.

Anche in questo caso, però la tecnologia ci può venire in soccorso, attraverso blocchi speciali, disegnati per soddisfare le esigenze di costruzione di questi elementi. Oltre ai blocchi in laterizio, Tris® dispone di pezzi speciali, anch’essi realizzati come monoblocchi in laterizio con materiale isolante, disegnati per risolvere il problema dei ponti termici nelle zone più delicate dell’edificio. Per questo motivo Tris® è da considerarsi un sistema completo, che favorisce il taglio termico e facilita quindi i lavori di cantiere. Tra l’altro, anche in questo caso, sono disponibili blocchi 100% ecosostenibili, ovvero il BIO Tris® che sostituisce il Neopor® con materiali naturali come il sughero, quindi riciclabili.

Sistemi per l’isolamento termico T2D

I laterizi prodotti dai T2D nascono dall’esperienza e dalla passione per l’innovazione dell’azienda, numero uno per la produzione di laterizi in Italia. I sistemi a blocchi T2D sono pensati per garantire bassa trasmittanza termica, pur mantenendo un’elevata traspirazione, per il comfort delle abitazioni e per il risparmio energetico, importantissimo non solo per risparmiare soldi in bolletta, ma soprattutto per aiutare l’ambiente e limitare l’utilizzo di combustibili fossili. I materiali prodotti sono tutti di Categoria 1, ovvero controllati da laboratori esterni riconosciuti a livello ministeriale.

La vasta gamma di prodotti spazia da blocchi isolanti per l’edilizia classica fino a quelli dedicati alla bioedilizia, in quanto impiegano solo materiali naturali dalle proprietà termiche elevate. I sistemi brevettati T2D sono impiegati con successo per la copertura dei cosiddetti edifici nZEb (Edifici ad Energia quasi Zero), la nuova frontiera del costruire sostenibile, che diventerà obbligatoria per legge, a partire dal 2021. Per informazioni, sui blocchi in laterizio termico e su gli altri prodotti T2D, visita la nostra pagina prodotti, oppure contattaci!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI T2D

Resta sempre aggiornato sulle ultime novità dal mondo dell'edilizia, scopri materiali costruttivi all'avanguardia e i loro impieghi più interessanti e scopri i consigli dei nostri esperti. Entra nel mondo T2D.

 SISTEMA TRIS®

SAFETY LAB CENTRO ITALIA

MURATURA ARMATA 2.0

LINEA ACUSTICA®

PrintShare