Login ‹ T2D

Cosa c’è da sapere sui mattoni?

Partiamo dalle basi, cosa sono i mattoni? Sono dei prodotti impiegati nell’edilizia ed utilizzati principalmente per la costruzione di murature e solai. Essi sono composti da materiale ceramico a pasta porosa. Essi sono ottenuti dalla cottura di argilla e acqua in forni capaci di raggiungere temperature altissime. I materiali che vengono utilizzati per comporre l’impasto che poi, sottoposto a vari trattamenti specifici, sarà in grado di dare un vero e proprio mattone sono: argilla, acqua e ossido di ferro. È un prodotto utilizzato fin dall’antichità, ad oggi però le tecniche di costruzione si sono raffinate e soprattutto esistono svariate tipologie e forme di mattoni. Importante è ricordarci che i mattoni per essere chiamati tali devono possedere determinate caratteristiche quali: dimensioni e peso devono essere moderati in modo da poter essere maneggevoli, i mattoni devono avere una resistenza meccanica, devono essere in grado di isolare termicamente e acusticamente le abitazioni conservando così il calore ed isolarlo dal punto di vista acustico. Esistono, ovviamente, diversi tipi di mattoni in commercio, i principali sono: mattoni forati, mattoni pieni e mattoni porizzati.

Come si fanno i mattoni e quali mattoni scegliere?

Attualmente i processi di produzione dei mattoni sono tre, ognuno dei quali genera una tipologia specifica. Si ha la formatura a mano che è il procedimento più antico e ormai scarsamente utilizzato dove l’impasto viene versato sugli stampi e modellato manualmente. Con il processo di estrusione, invece, l’impasto viene compresso e fatto passare attraverso la filiera, ottenendo dei filoni pronti per essere tagliati e i mattoni con la loro forma già definitiva sono pronti ad essere cotti. Ultimo procedimento è la pressatura e stamaptura che consiste nel pressare l’impasto in stampi ad hoc i quali contribuiscono in maniera decisiva a dotare il mattone della forma desiderata.

Per quanto riguarda la scelta dei mattoni è sempre orientata in base all’utilizzo. Esempio se cercate mattoni per edificio antisismico è bene che i mattoni siano semipieni. Mentre per costruzioni che devono mantenere una cerca leggerezza si utilizzano mattoni forati. Per quanto riguarda i materiali si sceglie in base al prezzo e alle esigenze.

Qual è la differenza tra mattoni pieni e mattoni forati?

  1. I mattoni pieni sono usati principalmente a fini decorativi come, ad esempio, muretti a vista, rifiniture … mentre per le strutture portanti si utilizzano i mattoni forati che hanno capacità isolanti. I mattoni forati sono prodotti in una grande varietà di forme e dimensioni in base al loro impiego: dalle pignatte e tavelle per solai a quelli antisismici, particolarmente robusti.
  2. La differenza sostanziale tra i mattoni pieni e i mattoni forati è nel peso. Infatti, quest’ultimi pesano molto meno rispetto ai primi, quindi sono più idonei nella maggior parte delle applicazioni. I mattoni pieni pesano circa 2,8 kg per questo la sua resistenza ai carichi è notevole, mentre i mattoni forati presentano fori in una direzione e sono, quindi, più deboli.

C’è da dire che il mattone tradizionale è quello pieno, ormai usato quasi solo per fini decorativi. Basti pensare al fatto che le pareti di mattoni nell’immaginario comune rimandano alla caotica vita newyorkese, i mattoni sono l’elemento fondamentale per i grandi loft newyorchesi dai soffitti alti, agli studi luminosi di creativi e artisti e alle case di Brooklyn viste in tanti film. Tutto questo ha portato negli ultimi anni a dare vita a quello che oggi potremmo chiamare stile industriale caratterizzato da materiali grezzi. Uno stile tutt’altro che casuale, ma al contrario estremamente ricercato, in cui gli elementi d’arredo si rintracciano in uno stile vintage particolare fatto di oggetti storici e di interessanti riedizioni. 

All’interno di questo stile le superfici rivestono un ruolo chiave e in modo particolare i muri realizzati nei tipici mattoni rossi faccia vista. Questa particolare tipologia di decorazione tende a lasciare il prodotto nella sua originaria texture oppure le superfici vengono volutamente ridipinte per dare agli spazi ulteriore personalità e carattere.

A proposito di colori..

Per i vostri mattoni pieni potrete optare tra tantissime varianti colori per riuscire a dare carattere alla vostra casa.

Ad esempio, un colore non troppo impegnativo è il grigio, colore intenso e caratterizzante. E’ da preferire se si dispone di ambienti luminosi dotati di alte finestre o con fonti luminose importanti. Rimane di per sé un colore neutro, ma per nulla banale, questo permette di sbizzarrirsi con gli arredi che possono anche essere scelti con tinte forti e particolari.

A proposito di colori forti: e il nero? Certo è per chi ama le tinte forti ed è decisamente un colore impegnativo ma sicuramente non convenzionale e d’impatto. Se scelto con cura potrà donare ed impreziosire un angolo di casa con complementi d’arredo dallo stile sicuramente eclettico.

Tra i colori più utilizzati per dipingere le pareti di mattoni è senza alcun dubbio il bianco. Un vero è proprio classico, elegante e riesce a rendere l’intera stanza luminosa. È da considerarsi senza alcun dubbio un evergreen.

Ed un po’ di colore? Rosa o azzurro? Decisamente forte il rosa fenicottero va pensato non per tutte le pareti della casa, ma per una sola superficie di un ambiente. Da pensare con un arredamento total white intercalato da qualche incursione di legno chiaro e puntellato qui e là da piante verdissime, regalerà l’allegria e la freschezza di uno stile tropicalista rivisitato davvero interessante e dove sarà estate tutto l’anno. Per quanto riguarda il celeste è da preferire non per un’intera parete, ma magari per una parte di essa o per un singolo elemento, come il camino in mattoni in questa foto.
L’azzurro nella versione acquamarina è una divertente divagazione cromatica per portare all’ambiente freschezza, allegria e creatività.

La realtà di T2D

Se vi state chiedendo come si costruisce una parete di mattoni, quali mattoni scegliere e soprattutto quanto costa realizzare un lavoro di questo tipo vi basta contattate il team di T2D. Il nostro team sarà felice di farvi un preventivo e darvi tutte le informazioni necessarie.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI T2D

Resta sempre aggiornato sulle ultime novità dal mondo dell'edilizia, scopri materiali costruttivi all'avanguardia e i loro impieghi più interessanti e scopri i consigli dei nostri esperti. Entra nel mondo T2D.

 SISTEMA TRIS®

SAFETY LAB CENTRO ITALIA

MURATURA ARMATA 2.0

LINEA ACUSTICA®

PrintShare