Ristruttura la tua casa utilizzando il laterizio alveolato

Il laterizio alveolato rappresenta uno dei maggiori materiali edili che si identificano nella tipologia come blocchi termoisolanti, ideali se hai intenzione di ristrutturare o costruire l’abitazione dei tuoi sogni e desideri contenere i consumi energetici e ottenere benessere acustico e termoigrometrico. Infatti, da oltre venti anni sul mercato, i laterizi alleggeriti in pasta rappresentano l’evoluzione del “mattone” per l’isolamento termico degli edifici e lo scambio idrometrico degli ambienti. In questo articolo conosciamo meglio la tipologia di laterizio alveolato.

Laterizio alveolato e normativa europea

Il consumatore di oggi richiede, con sempre maggiore frequenza, abitazioni in cui siano garantite prestazioni di livello, anche sull’onda di una rinnovata coscienza ecologica. Il costruire intelligente e sano parte dalla corretta scelta di ogni singolo elemento edilizio cominciando proprio dai materiali base e, su questo versante, il mercato mette a disposizione un’ampia gamma di soluzioni tecnologiche per realizzare sistemi costruttivi dalle elevate caratteristiche isolanti. La ricerca, in particolare, ha permesso di trasformare materiali “storici” come il laterizio in prodotti versatili e affidabili con cui costruire tramezzature, sia portanti che non, dotate di proprietà coibenti e meccaniche tali da rappresentare una risposta positiva per ogni esigenza progettuale.

laterizio alveolato

Caratteristiche laterizio alveolato

I blocchi termoisolanti sono i discendenti evoluti del tradizionale laterizio da costruzione. Derivati anch’essi da argilla cotta in speciali fornaci, si caratterizzano per l’elevata resistenza, per la maneggiabilità e facilità di posa in opera, per le elevate prestazioni finali. Un ulteriore passo avanti in questo processo di miglioramento prestazionale è rappresentato dai blocchi in laterizio alleggerito che si caratterizzano per il peso ridotto e per il positivo incremento delle prestazioni termiche ed acustiche. La gamma dei prodotti laterizi forati o semiforati con struttura alveolata garantisce, se correttamente utilizzata, il raggiungimento anche dei requisiti previsti per le costruzioni da realizzarsi in zone sismiche.

La produzione del laterizio alveolato

Caratteristica principale dei blocchi alveolari è la presenza di “pori” uniformemente diffusi all’interno della massa del laterizio. Tali microcavità sono ottenute, durante il processo produttivo, miscelando alle argille di base materiali di natura diversa come segatura, sansa derivata dalla lavorazione delle olive, polistirolo espanso. Dopo la formatura meccanica del singolo pezzo i blocchi, così ottenuti, sono passati in fornace e proprio qui, grazie alle elevate temperature di cottura, avviene l’eliminazione dei materiali impiegati per ottenere la struttura alveolata. Un’altra interessante tipologia di blocchi alveolari presenti sul mercato è rappresentata da quelli ottenuti impiegando perlite. Si tratta di un minerale a basso peso specifico derivato da una roccia vulcanica artificialmente espansa dopo essere stata sottoposta a un processo industriale di macinazione prima e cottura poi. Parte delle caratteristiche prestazionali che contraddistinguono questi prodotti è dovuta all’aggiunta di acqua all’impasto argilloso di base, procedimento che consente una cottura maggiormente omogenea del blocco. Le microcavità lasciate dal prodotto di alleggerimento in perlite compaiono, di norma, lungo tutte le superfici esterne dei laterizi permettendo di produrre blocchi ad alte prestazioni .

Le prestazioni del laterizio alveolato

Punti di forza dei blocchi alveolari sono le indubbie proprietà coibenti e di isolamento acustico, frutto sia della struttura porosa del laterizio che dei disegni dei fori verticali di forma allungata e con una particolare sagoma dei setti. Il “segreto” tecnologico di questa tipologia di prodotti, infatti, risiede principalmente nella forma e distribuzione proprio dei setti, disposti in filari con direzione perpendicolare al flusso termico. Questa peculiarità, unita alla massa alveolata del laterizio, determina valori di resistenza e trasmittanza termica tali da contenere considerevolmente lo scambio di calore con gli ambienti interni sia in estate che in inverno. La muratura realizzata con questo genere di prodotto, dunque, possiede una temperatura superficiale rivolta verso i locali interni non inferiore o superiore, secondo le stagioni, di 2/3° C rispetto alla temperatura dell’aria esterna. Tale contenuta differenza impedisce alla muratura stessa di irradiare calore durante i periodi più caldi e, durante l’inverno, di assorbire il calore fornito dai corpi riscaldanti inseriti nell’abitazione. Le proprietà della muratura realizzata in blocchi alveolari, inoltre, impediscono la formazione di fenomeni di condensa tradizionalmente frequenti soprattutto in locali dove si ha una forte produzione di vapore acqueo, come, ad esempio, la cucina o il bagno. Ottimi risultati si ottengono, poi, sul fronte della prevenzione nei riguardi della formazione di muffe. Proprietà coibenti e assenza di ponti termici garantiscono l’assenza di queste diffuse patologie. Notevoli vantaggi connessi all’impiego dei blocchi alveolari arrivano anche dal fronte dell’isolamento acustico. Massa e forma interna del blocco determinano una significativa attenuazione dei rumori aerei anche senza ricorrere a ulteriori strati isolanti. Naturalmente le migliori prestazioni, su questo versante, si osservano in murature prive di fessure, con giunti chiusi e con intonaci di spessore adeguato.

Scopri di più:

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI T2D

Resta sempre aggiornato sulle ultime novità dal mondo dell'edilizia, scopri materiali costruttivi all'avanguardia e i loro impieghi più interessanti e scopri i consigli dei nostri esperti. Entra nel mondo T2D.

 SISTEMA TRIS®

SAFETY LAB CENTRO ITALIA

MURATURA ARMATA 2.0

L'ITALIA, UNA STORIA DI LATERIZI

PrintShare